La storia racontata da Noi.

La  

leggenda  

vuole  

che  

nella  

seconda  

metà  

dell’  

ottocento  

un  

emigrante

siciliano, maestro gelataio, partì dalla sua isola…

per  

raggiungere  

la  

Germania,  

con  

mezzi  

di  

fortuna,  

per  

andare  

a  

produrre  

e  

vendere  

gelato.

Quando  

si  

trovò  

alla  

volta  

dei  

passi  

che  

circondano  

la  

Val  

di  

Zoldo,  

eravamo  

ad  

Ottobre  

inoltrato,

il  

tempo  

volse  

rapidamente  

al  

brutto  

e  

una  

colossale  

nevicata  

lo  

costrinse  

a  

trovare  

rifugio  

in

una  malga di pastori, già attrezzati per svernare in quota.

Trieste la tradizione dal 1924  Gelateria  R

Il    suo    proposito    era    di    riprendere    subito    il viaggio,   non   appena   il   tempo   si   fosse   rimesso   a posto.   Ma   quello   fu   un   inverno   terribile,   metri   e metri   di   neve   non   lo   lasciarono   ripartire,   così   chè, un   pò   per   noia,   un   pò   per   ripagare   i   pastori   del vitto    e    alloggio,    insegnò        loro,    i    primi    rudimenti sulla   preparazione   del   gelato.   D’altronde   la   materia prima   non   mancava,   c’era   abbondanza   di   latte   e panna, miele e neve ….                                 All’    arrivo    della    primavera,    vista    la precarietà     della     pastorizia     in     alta     montagna, seguirono    l’    esempio    del    viaggiatore    siciliano    e partirono   anche   loro,   alla   volta   della   Germania   per        intraprendere quella nuova attività.
Riscontrarono         evidentemente         notevole successo,      visto      che      negli      anni      successivi chiamarono   ad   aiutarli   i   parenti   ed   amici,   i   quali a    sua    volta    si    misero    in    proprio    e    assunsero nuovo     personale     proveniente     anch’esso     dalla valle.     Cosi     si     formò     quel     flusso     migratorio stagionale   che   ancora   oggi   esiste   e   che   porta   la Val di Zoldo ad essere famosa!    Non   si   sa   se   ci   sia   un   fondo   di   verità   in questa    storia,    comunque    è    probabile    che    in qualsiasi     parte     del     mondo     vi     troviate     ad assaggiare   un   ottimo   gelato,   e’   molto   probabile che   a   produrlo,   sia   stato   proprio   un   discendente di quei due pastori …     
Ma la vera storia e’ questa... Nei   freddi   anni   del   secolo   scorso,   il   mio   bisnonno   Attilio   assieme al   fratello   Olivio,   per   fuggire   alla   miseria   della   montagna   Veneta, pensarono   bene   di   partire   dalla   Val   di   Zoldo   per   andare   a   vendere   il gelato con i carrettini per le vie di Vienna, “soto paron”. Allo    scoppio    della    prima    guerra    mondiale,    dovettero    ritornare    in fretta   e   furia   in   Italia,   ma   capirono   che   l’   arte   del   gelato   poteva   dar loro   notevoli   soddisfazioni,   così   nel   1919   fecero   la   loro   comparsa   a Trieste.   Con   ben   sette   carretti,   avevano   predisposto   un   laboratorio   in     via   dei   Crociferi,   nel   rione   di   “città   vecia”   dove   lavoravano   ben   11 gelatai,   naturalmente   tutti   Zoldani.   Constatata   la   grande   golosità   dei Triestini   nei   confronti   del   “dolce   freddo”,   aprirono   la   prima   gelateria Arnoldo in via Regina Elena 11, oggi Viale Miramare 13. Dopo   quattro   generazioni,   siamo   ancora   noi   a   continuare   la nostra quasi secolare tradizione del buon gelato della Val di Zoldo.
Da ascoltare L’ intervista di zio Alberto sulla radio Express Trieste nel 1984
... io son venuto a Trieste a 17 anni...nel 1919, la guerra era appena finita...ho fatto il ‘19, ‘20, ‘21 e ‘22 sempre con il carretto in giro per le strade di Trieste. ... i primi due anni il gelato si faceva a mano e le macchine comperate a Vienna ... dall’ intervista  di zio Alberto
GELATERIA ARNOLDO 2016
GELATERIA ARNOLDO  di Arnoldo Omar Viale Miramare, 13 34135 Trieste tel. 040 418775 p.iva 01082480326

La storia

racontata da

Noi.

La    

leggenda    

vuole    

che    

nella

seconda   

metà   

dell’   

ottocento   

un

emigrante       

siciliano,       

maestro

gelataio, partì dalla sua isola…

per  

raggiungere  

la  

Germania,  

con  

mezzi  

di

fortuna,   

per   

andare   

a   

produrre   

e   

vendere

gelato.  

Quando  

si  

trovò  

alla  

volta  

dei  

passi

che  

circondano  

la  

Val  

di  

Zoldo,  

eravamo  

ad

Ottobre  

inoltrato,  

il  

tempo  

volse  

rapidamente

al  

brutto  

e  

una  

colossale  

nevicata  

lo  

costrinse

a  

trovare  

rifugio  

in  

una  

  

malga  

di  

pastori,  

già

attrezzati per svernare in quota.

Trieste la tradizione dal 1924  Gelateria  R
Il    suo    proposito    era    di    riprendere    subito    il viaggio,   non   appena   il   tempo   si   fosse   rimesso   a posto.   Ma   quello   fu   un   inverno   terribile,   metri   e metri   di   neve   non   lo   lasciarono   ripartire,   così   chè, un   pò   per   noia,   un   pò   per   ripagare   i   pastori   del vitto    e    alloggio,    insegnò        loro,    i    primi    rudimenti sulla   preparazione   del   gelato.   D’altronde   la   materia prima   non   mancava,   c’era   abbondanza   di   latte   e panna, miele e neve ….                                 All’    arrivo    della    primavera,    vista    la precarietà     della     pastorizia     in     alta     montagna, seguirono    l’    esempio    del    viaggiatore    siciliano    e partirono   anche   loro,   alla   volta   della   Germania   per        intraprendere quella nuova attività.
Riscontrarono         evidentemente         notevole successo,      visto      che      negli      anni      successivi chiamarono   ad   aiutarli   i   parenti   ed   amici,   i   quali   a sua   volta   si   misero   in   proprio   e   assunsero   nuovo personale   proveniente   anch’esso   dalla   valle.   Cosi   si formò     quel     flusso     migratorio     stagionale     che ancora   oggi   esiste   e   che   porta   la   Val   di   Zoldo   ad essere famosa!    Non   si   sa   se   ci   sia   un   fondo   di   verità   in   questa storia,    comunque    è    probabile    che    in    qualsiasi parte    del    mondo    vi    troviate    ad    assaggiare    un ottimo   gelato,   e’   molto   probabile   che   a   produrlo, sia    stato    proprio    un    discendente    di    quei    due pastori …     
Da ascoltare L’ intervista di zio Alberto sulla radio Express Trieste nel 1984 ... io son venuto a Trieste a 17 anni...nel 1919, la guerra era appena finita...ho fatto il ‘19, ‘20, ‘21 e ‘22 sempre con il carretto in giro per le strade di Trieste.   ... i primi due anni il gelato si faceva a mano e le macchine comperate a Vienna ...  dall’ intervista  di zio Alberto
Ma la vera storia e’ questa... Nei    freddi    anni    del    secolo    scorso,    il    mio bisnonno    Attilio    assieme    al    fratello    Olivio,    per fuggire     alla     miseria     della     montagna     Veneta, pensarono   bene   di   partire   dalla   Val   di   Zoldo   per andare   a   vendere   il   gelato   con   i   carrettini   per   le vie di Vienna, “soto paron”. Allo     scoppio     della     prima     guerra     mondiale, dovettero   ritornare   in   fretta   e   furia   in   Italia,   ma capirono   che   l’   arte   del   gelato   poteva   dar   loro notevoli   soddisfazioni,   così   nel   1919   fecero   la   loro comparsa a Trieste.   Con   ben   sette   carretti,   avevano   predisposto un   laboratorio   in      via   dei   Crociferi,   nel   rione   di “città    vecia”    dove    lavoravano    ben    11    gelatai, naturalmente   tutti   Zoldani.   Constatata   la   grande golosità    dei    Triestini    nei    confronti    del    “dolce freddo”,   aprirono   la   prima   gelateria   Arnoldo   in via Regina Elena 11, oggi Viale Miramare 13. Dopo   quattro   generazioni,   siamo   ancora   noi a   continuare   la   nostra   quasi   secolare   tradizione del buon gelato della Val di Zoldo.
GELATERIA ARNOLDO 2016
GELATERIA ARNOLDO  di Arnoldo Omar Viale Miramare, 13 34135 Trieste tel. 040 418775 p.iva 01082480326